CENTRO ECCELLENZA QUALITA'

Ricerca applicata - Trasferimento tecnologico - Prove e tarature - Formazione

Costruzioni metalliche

carpenteriaCon l'entrata in vigore del Regolamento europeo per le costruzioni (CPR) e l'obbligo della certificazione EN 1090 per le imprese che realizzano elementi metallici per le costruzioni in carpenteria, il Laboratorio CEQ ha messo a punto procedure di prova specifiche, non solo in relazione alla saldature (si rimanda per queste all'apposita sezione del sito web), ma anche in riferimento ad altri aspetti potenzialmente critici per i quali non a caso gli Organismi di Certificazione richiedono l'esecuzione di test specifici.

In particolare, il Laboratorio CEQ può supportare le imprese del settore nell'esecuzione di prove di qualifica per i seguenti processi:

  • tagli sui bordi liberi (cioè non interessati da saldature): la norma EN 1090-2 prevede che sulla superficie di taglio si verifichi tramite prove Vickers l'assenza di eccessivi indurimenti, ad es. causati da surriscaldamento in fase di taglio seguito da un rapido raffreddamento; questo requisito dovrebbe essere verificato per tutti i processi di taglio suscettibili di surriscaldamento o di incrudimento (taglio termico, segatura a nastro, tranciatura)
  • taglio termico (come taglio laser, taglio al plasma, ossitaglio), per il quale sono necessarie - oltre alla verifica della durezza Vickers come sopra indicato - anche controlli sulla rugosità nella faccia di taglio e di perpendicolarità fra la faccia di taglio e il piano della lamiera o dell'elemento tagliato
  • formatura a freddo (es. piegatura): è opportuno assicurare che la formatura a freddo non generi cedimenti nel materiale (es. screpolature), neppure a livello metallourgico (talvolta difficile da valutare a occhio), che potrebbero poi generare condizioni critiche in esercizio; l'esecuzione di prove di laboratorio come esami macrografici o con liquidi penetranti su campioni rappresentativi consentono di escludere tali criticità e di validare il processo; 
  • foratura (a trapano, mediante punzonatura o mediante taglio termico): la EN 1090-2 prevede tolleranze di forma e dimensionali sui fori per bulloni,  in relazione al diametro nominale del bullone e allo spessore dell'elemento forato, per assicurare condizioni ottimali di realizzazione dei giunti.

PTPer tutte queste verifiche il Laboratorio CEQ è in grado di aiutare le imprese e i loro tecnici nell'individuazione dei requisiti da rispettare, anche in funzione della classe di esecuzione delle strutture (cioè del loro livello di criticità), nella definizione dei provini necessari alle prove e nell'esecuzione delle prove stesse.

Analogamente il CEQ può aiutare i tecnici delle imprese nella individuazione ed esecuzione delle prove iniziali di tipo (ITT = Initial Type Tests) richieste dalla norma EN 1090-2, in funzione delle tipologie degli elementi realizzati, delle soluzioni adottare e delle conseguenti criticità.

Il personale del CEQ, qualificato al 2° LIvello ISO 9712 per esami visivi (VT) e con lquidi penetranti (PT), può supportare le imprese del settore anche nell'esecuzione di controlli in officina o in cantiere su elementi saldati, allo scopo di verificarne la qualità e soddisfare i requisiti normativi e progettuali previsti.

NTC2018wpsLa pubblicazione a pochi mesi di distanza delle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC 2018) e della nuova edizione della EN 1090-2 ha riacceso l'attenzione sulle prescrizioni di questi 2 testi normativi sui requisiti imposti ai produttori di elementi in saldocarpenteria di acciaio per costruzioni, spesso piccole e medie imprese.

Il CEQ, che negli ultimi 10 anni ha fortemente rafforzato sia le dotazioni strumentali che le competenze tecniche, è a disposizione delle imprese che operano nel settore con una serie di servizi qualificati:

  • redazione di specifiche di saldatura (WPS)
  • formazione e qualifica dei saldatori e degli operatori di saldatura (WPQ)
  • formazione del coordinatore di saldatura
  • qualifica dei processi di saldatura (WPQR)
  • redazione e qualifica di processi di taglio termico (CPS e CPQR)
  • qualifica dei processi di foratura, di punzonatura e di formatura a freddo (piegatura)
  • supporto per le prove iniziali di tipo (ITT)
  • sviluppo e messa in servizio di un sistema di controllo della produzione in fabbrica (FPC)
  • esecuzione di controlli in ingresso sui materiali (es. trazione, durezza, resilienza, esame metallografico, quantometria, ecc.)
  • esecuzione di controlli non distruttivi con personale qualificato al 2° Liv. ISO 9712 per esami visivi (VT), liquidi penetranti (PT), controlli radiografico (RT)
  • validazione periodica delle saldatrici
  • accompagnamento dell'azienda nella certificazione del proprio FPC da parte di un organismo di certificazione

Il CEQ opera nei propri laboratori quando sono necessarie le attrezzature fisse, ma per in molti casi, come per le prove di qualifica dei saldatori o i controlli non distruttivi, può anche organizzare il servizio presso il cliente.

Per informazioni aggiuntive si prega di contattare il Resp. Laboratorio Ing. Giuseppe Gori ai segeunti riferimenti:

  • cell. 333-1919206
  • email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Login/Logout

Agenda CEQ

Nessuna evento nel calendario
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28